Saba e la sua Trieste, una città di poesia

Docu-videoproduzione della Fondazione Pordenonelegge (66 minuti).

Umberto Saba

Il 2020 è l’anno in cui ufficialmente nasce a Trieste il Premio Umberto Saba Poesia: simbolicamente, nell’anniversario della scomparsa del grande poeta – che si spegneva a Gorizia il 25 agosto 1957. Il progetto celebra l’incontro della poesia con la cultura, la tradizione di una città e la straordinaria, lunga stagione poetica di un’intera regione, nel nome di uno dei suoi più originali interpreti, poeta fra i massimi del panorama nazionale ed europeo del Novecento: Umberto Saba, che ha conquistato nel tempo, nelle generazioni più giovani, l’assoluto rilievo attuale, che si accompagna al ruolo di testimone di una parte rilevante della storia della sua città.

Dedicato alla poesia italiana edita in volume, il riconoscimento sarà conferito per la sua prima edizione nel marzo 2021, mese che, insieme alla primavera e alla Giornata mondiale della poesia, festeggia la nascita di Umberto Saba.

Diffondiamo su Altritaliani per chi è interessato il docuvideo (uscito il 18 dicembre) dedicato a Trieste e Umberto Saba, realizzato nell’ambito di questo Premio Umberto Saba poesia 2020, un’iniziativa importante, promossa dalla Regione Friuli Venezia Giulia con il Comune di Trieste e Lets – Letteratura Trieste, in collaborazione con Fondazione Pordenonelegge.
Interviste, ricordi e letture poetiche nei luoghi simbolo della città, dal Molo Audace alla Libreria Antiquaria fondata proprio da Saba, e dal Ghetto ebraico alla Sinagoga. Fra i protagonisti il direttore del quotidiano Il Piccolo Enrico Grazioli, i poeti Claudio Grisancich e Mary Barbara Tolusso, il proprietario della Libreria Antiquaria Mario Cerne, e molte altre voci poetiche del nostro tempo. Voce narrante della produzione il poeta e scrittore Gian Mario Villalta, direttore artistico di Pordenonelegge.

*

LAISSER UN COMMENTAIRE

Please enter your comment!
Please enter your name here

La modération des commentaires est activée. Votre commentaire peut prendre un certain temps avant d’apparaître.