Accueil Voyages en italie Voyages en ItalieS

Voyages en ItalieS

Brescia: Museo di Santa Giulia

Brescia: Museo di Santa Giulia – Il fascino della storia millenaria di Brixia

Le storie sono come l’acqua, e proprio come l’acqua scorrono, si dipanano, si trascinano a valle per narrare, raccontare percorsi di vita, esistenze dalle...
Zeza di Bellizzi

A Carnevale tutto è Zeza ǀ Dall’Irpinia

Nei rituali irpini ha grande importanza il gesto, che integra, a volte fino a sostituire, la parola; gesto che risveglia, nel ripostiglio della memoria...

Venezia: è ancora possibile salvarla?

Ogni anno che inizia porta in sè qualche nuova speranza. Ma qui in città quella che torna è quella di sempre: sarà questo 2019...
altritaliani

Matera 2019 Capitale europea della Cultura. Ecco ci siamo e ci saremo!

Ci siamo. Ci saremo, per amore e per appartenenza. Istituzioni nazionali e locali: tutto è pronto, sotto il segno dell'open show del 19: diretta...
Flavio brunetti Altritaliani

Il presepe: una festa di muschio e di stelle.

Il presepe è la vita che non vuole andarsene via. È il ricordo di quando eri bambino e aspettavi che tuo padre te lo...
benedizione degli occhi campobasse

Gli occhi, l’olio e la piuma

Il 13 di dicembre è il giorno della santa della Luce: Lucia. È il giorno dell'anno in cui il sole allunga il tramonto di...

Noël napolitain: une fête à fleur d’âmes

Depuis début décembre, Naples attire des foules de touristes, au nez et à la barbe des alertes au voleur claironnées par des journaleux en...
un amore mai nato

Napoleone a Venezia (1807) – Cronaca di un amore mai nato

L’amore che i francesi hanno avuto ed hanno per Venezia non è certo un mistero. Ancora oggi la percentuale di visitatori transalpini che arriva...
Italia museo diffuso

Philippe Daverio: l’Italia un museo diffuso

Lo incontriamo a Roma dopo aver tenuto una lectio sui piccoli Comuni d’Italia, sulle loro bellezze ma anche fragilità: Philippe Daverio si lascia ascoltare...
Corleone, del grande fotografo cileno Sergio Larrain

Andrea Camilleri ci racconta: “Il giorno dei morti”.

Fino al 1943, nella nottata che passava tra il primo e il due di novembre, ogni casa siciliana dove c’era un picciliddro si popolava...
css.php