Bassa marea a Palombina di Ancona. Istantanee di vita.

Fotografie e haiku in abbinamento di Rosella Centanni.

Una mattina di maggio di alcuni anni fa mi ritrovo sulla spiaggia di Palombina, un litorale basso e sabbioso, a poca distanza dalla mia città.

Di buon’ora, andavo in una casa di cura, di fronte al mare, per assistere una persona cara, poi, per rilassarmi, mi recavo nella vicina spiaggia a camminare.

bassa_mareapetit_01.jpg

Case sull’acqua
senza fissa dimora
evanescenti

Quel giorno, con stupore, vedo per la prima volta, la bassa marea: la luce del sole si rifletteva sugli specchi d’acqua e sulla sabbia ondulata, creando un’atmosfera magica. Mi sento sospesa in un mondo altro, tra la quiete marina e i bagliori in controluce.

Sono ancora poche le persone che frequentano il lungomare. Qualcuno raccoglie le vongole, altri passeggiano solitari, un bagnino spiana la sabbia. Ogni movimento sembra rallentarsi in sintonia con il silenzio.

Cammino a lungo, respiro l’aria salmastra, mi godo ciò che vedo. Un senso di benessere mi invade. Un augurio di buona giornata.

Chiedo al bagnino: “Domani troverò ancora la bassa marea?”. Avuta una risposta affermativa, contenta, il giorno seguente, ritorno, alla stessa ora, con la macchina fotografica. Cerco di cogliere i giochi di luce e l’atmosfera che mi avevano incantato.

bassa_mareapetit_02.jpg

In controluce
a pesca di pensieri
un lieto fine

bassa_mareapetit_03.jpg

Onde di luce
incanto trasognato
giorno di quiete

bassa_mareapetit_04.jpg

Verso una meta
in cammino negli anni
sogno per sempre

bassa_mareapetit_05.jpg

Ritmo di passi
sul vuoto lungomare
suoni in ascolto

bassa_mareapetit_06.jpg

Vongole vive
sul fondale di sabbia
gusto di mare

bassa_marea_07.jpg

Vuoto di voci
nell’ora mattutina
solo il respiro

bassa_mareapetit_08.jpg

Strade diverse
nel pensiero d’ognuno
sospese in aria

Rosella Centanni

Foto ©Rosella Centanni – Riproduzione riservata

Altri articoli della stessa autrice:
“Ancona, il nostro Passetto…. un lungo giorno d’estate” (2008)
“Sguardi” (2011)
“Respiri”, fotografie polaroid Emulsion Lift (2011)
“N(u)ove donne in Salotto” (2012-2014)

Il sito ufficiale di Rosella Centanni

Article précédent“Isabella e Lucrezia, le due cognate”, di Alessandra Necci.
Article suivantDomenica primarie del PD. La parola ai cittadini. Si vota in Italia e all’estero.
Rosella Centanni
Rosella Centanni è nata e vive ad Ancona. Ha iniziato ad appassionarsi di fotografia dagli anni ’90. Ha partecipato a corsi riguardanti la progettazione di un lavoro fotografico, la tecnica del bianconero, la luce, il ritratto, il reportage e la manipolazione di pellicole Polaroid. Ha realizzato, oltre a varie iniziative fotografiche, diverse mostre personali, tra le quali “Nello Yemen” (2001), “Il vivere..”(2003), “Oltre lo schermo e sulla scena”(2004), “Sviluppi in scena” (2005), “Al Passetto… un lungo giorno d’estate” (2008), “Suk-ki di fiaba”(2009), “Sguardi” (2011), “Respiri”(2011), “Oltre lo sguardo” (2012), “N(u)ove donne in salotto” (2014), “Ri – tratti” (2014), “L’incanto del distacco” (2016). Nel 2017, nell’ambito del progetto Ankonistan, ha sviluppato un lavoro fotografico su un quartiere della propria città: “Valle Miano”.

LAISSER UN COMMENTAIRE

Please enter your comment!
Please enter your name here