Una medaglia per i caduti della Grande Guerra.

1914-2014 Regione Friuli Venezia Giulia. E’ in corso la commemorazione del Centenario della I Guerra Mondiale da alcuni storici considerata “un’inutile guerra” perché fallirono tutti gli obiettivi che si pensava di conseguire. Fu una carneficina che costò la vita ad un altissimo numero di soldati mandati quasi allo sbaraglio a combattere gli Austriaci, senza un addestramento adeguato e un opportuno equipaggiamento.

Si susseguono le iniziative di singoli, di associazioni e mass media, dei giornali nazionali e regionali, per celebrare degnamente quest’evento che ebbe grande eco e coinvolse le famiglie di tanti paesi (tra cui la nostra).

Ora anche il Ministero della Difesa ha voluto, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia ed il sostegno del Governo, onorare i caduti, invitando i discendenti dei militari a ricevere una medaglia in ricordo del loro sacrificio. E’ un atto di grande devozione e di meritato riconoscimento da parte dell’Italia.

hh.jpg

Si legge nel documento ufficiale:

Onorare la memoria di tutti i caduti nella Grande guerra attraverso un riconoscimento simbolico e la partecipazione delle famiglie, soprattutto dei giovani, che hanno avuto un proprio congiunto tra i soldati morti nella carneficina della Prima Guerra Mondiale. E’ questo il significato della medaglia commemorativa dell’Albo d’Oro dei caduti della Grande Guerra che è stata oggi presentata a Trieste e sarà consegnata, su esplicita richiesta dei beneficiari, ai discendenti dei soldati caduti sia dell’esercito italiano che di quello austro-ungarico.

L’iniziativa, promossa da Military Historical Center e dalle Associazioni d’Arma del Friuli Venezia Giulia, è sostenuta dalla Regione con il patrocinio del Governo. La medaglia – che riporta (in base alle informazioni contenute nei 34 libri dell’Albo d’Oro) il nome, il cognome, il reparto d’appartenenza, il luogo e la data di morte del soldato – è già stata consegnata al Papa e al Capo di Stato maggiore dell’Esercito italiano.

In occasione delle cerimonie ufficiali per il Centenario, che copriranno l’intero arco temporale della guerra, verranno solennemente letti in tutto il Friuli Venezia Giulia i 592.025 nomi dei caduti iscritti nei 34 libri dell’Albo d’Oro. “Il progetto – ha spiegato il responsabile del Coordinamento Albo d’Oro, Roberto Machella – mira a ricordare la dignità di ogni caduto e a dare importanza alla storia e alle memorie di ogni famiglia che è inserita nella storia dell’unità d’Italia”.

Medaglie commemorative che saranno simbolicamente consegnate ai discendenti dei caduti

La consegna delle medaglie rappresenterà, è stato detto, un’occasione unica anche per sviluppare tra i diretti coinvolti nell’evento la motivazione a visitare i luoghi di combattimento dei propri bisnonni o nonni e quindi a conoscere il territorio e l’offerta culturale del Friuli Venezia Giulia. La medaglia potrà infatti essere ritirata esclusivamente sul territorio regionale.

Ogni discendente di un caduto della Prima Guerra Mondiale può prenotare e ritirare gratuitamente la medaglia celebrativa personalizzata consultando il sito www.albodorograndeguerra.it

Dopo gli incontri di Loreto e Arezzo, gli organizzatori illustreranno nei prossimi anni l’iniziativa in numerose città italiane (nei prossimi mesi a Viterbo, Ferrara, Potenza, Matera e Roma) e in occasione anche delle mostre, promosse dallo Stato maggiore dell’Esercito nei capoluoghi di provincia, riguardanti il territorio del Friuli Venezia Giulia.

Oltre al DVD “Siamo pietre e ombra 1914-1918”, dedicato alle memorie di guerra in Friuli e nella Venezia Giulia, l’Amministrazione regionale ha pubblicato un opuscolo che permette ai turisti di scoprire gli itinerari, i musei, le fortificazioni e i cimiteri della Grande Guerra presenti su tutto il territorio regionale. In tale occasione, il direttore di Turismo Fvg, Michele Bregant, ha presentato i 23 percorsi turistici legati alla prima guerra che si snodano sul territorio regionale e la collaborazione nell’ambito del centenario con la vicina Slovenia, con la quale si lavora su diversi progetti di tipo transfrontaliero per realizzare un’offerta comune rivolta ai visitatori dei siti concernenti il fronte dell’Isonzo. L’Evento Albo d’Oro verrà promosso anche nel Nord Europa, dove è radicata la tradizione del turismo legato alla scoperta della storia.

Gaetanina Sicari Ruffo

Un invito a partecipare

Eventi e commemorazioni

Il percorso della memoria ed i principali appuntamenti in Friuli Venezia Giulia dedicati al Centenario della Grande Guerra.

http://www.itinerarigrandeguerra.it/it/39112/Eventi

6 Commentaires

  1. Una medaglia per i caduti della Grande Guerra.
    Sono il nipote del soldato Pinto Giovanni di Gregorio, nato a Castellana Grotte (BA) il 29.10.1885 e deceduto il 17.09.1917
    traslato nel Sacrario Militare di Oslavia (GO) nel loculo
    n.12004. Gradirei maggiori informazioni sulla consegna delle medaglie commemorative ai parenti dei defunti.
    In attesa di vostro riscontro , mi è gradita l’occasione per
    distintamente salutarvi.
    Nello Pinto ( cell. 3382948944)

  2. Una medaglia per i caduti della Grande Guerra.
    Buongiorno, ho saputo adesso di questa iniziativa, sono il nipote del soldato Mascitelli Alberto di Basso nato a San Massimo (CB) il 25 aprile del 1900 e morto a Firenze il 15 luglio 1918 83 Reggimento Fanteria, sepolto nell’ossario dei caduti di Firenze. Gradirei avere notizie di questa medaglia ricordo.
    Grazie

    • Una medaglia per i caduti della Grande Guerra.
      Buongiorno, ho saputo adesso di questa bellissima iniziativa,relativa alla commemorazione dei soldati caduti nella grande guerra – sono il nipote del Soldato Benincasa Giuseppe fu Giacomo e fu Attardi Concetta, nato a Palermo il 06.02.1876 e deceduto in data 07.11.1917 nella città di Catania, ove i resti mortali del Soldato BENINCASA GIUSEPPE, sono attualmente custoditi in uno dei tre ossari comuni all’interno del Cimitero Comunale. Faccio presente che ho scritto al Ministero della Difesa Direzione Generale III Reparto -Servizio Ricompense ed Onoreficenze viale dell’Esercito Roma – con successivi solleciti – tramite Comando Militare di Palermo – ma fino adesso nessuna risposta.
      Eventuali Notizie utili:
      APPARTENENTE AL 285° BATTAGLIONE MILIZIA TERRITORIALE –
      CADUTO 1^GUERRA MONDIALE SOLDATO BENINCASA GIUSEPPE NATO A PALERMO 06.02.1876 – INSERITO NELL’ALBO D’ORO DEI CADUTI DELLA 1^GUERRA MONDIALE, TRA I NOMINATIVI DELLA REGIONE SICILIA, COME COMUNICATO DAL COMMISSARIATO GENERALE ONORANZE CADUTI IN GUERRA ROMA.
      PER QUANTO SOPRA, SI RINGRAZIA PER L’ATTENZIONE E LO SCRIVENTE RIMANE IN ATTESA NOTIZIE INERENTI ALLA CONSEGNA DELLE ONORIFICENZE – GRAZIE . CORDIALI SALUTI
      CARMELO BENINCASA

      • Una medaglia per i caduti della Grande Guerra.
        Gentile Sig.Carmelo Benincasa,

        le domande si devono rivolgere non a Roma come ha fatto, ma alla regione Friuli Venezia Giulia e precisamente a

        info@albodorograndeguerra.it

        C’è tempo fino al 2018.

        Cordialmente

        Gaetanina Sicari, autrice dell’articolo

  3. Una medaglia per i caduti della Grande Guerra.
    sono amico della famiglia pacifico-supino loro mi hanno incaricato di ordinare le medaglie gratuite per la memoria dei loro antenati caduti nella grande guerra.pacifico davide-pascquale nato mondragone 19 marzo 1889 morto il 20 settembre 1918 in mondovi ospedale militare-pacifico ferdinando nato mondragone il 29 febraio 1889 morto il 18 ottobre 1918 in prigionia per malattia-pacifico giovanni di biase nato mondragone il11 ottobre 1879 morto 20 ottobre 1918 in albania per malatia-supino antonio di vitaliano nato carinola il 10 giugno 1895 morto il 23 maggio 1917 in combattimento-supino salvatore di benedetto nato formia capitaneria di gaeta marinaio scelto il 10 aprile 1918 per affondamento della nave-grazie t 08231544606

  4. Una medaglia per i caduti della Grande Guerra.
    Sono la nipote di Grieco Francesco di Antonio
    SCHEDA DEL CADUTO
    Nominativo (e paternità):GRIECO FRANCESCO DI ANTONIO
    Albo d’Oro: Basilicata – (Vol III) (2)
    Province: MT – PZ
    Pagina: 111
    Sub in Pagina: 19
    Comune nascita: Rapone
    Data nascita: 15 Dicembre 1898
    Grado: Soldato
    Reparto: 29 Reggimento Fanteria
    Distretto: Distretto Militare Di Potenza
    Morto o Disperso: morto
    Data Morte: 6 Luglio 1915
    Luogo Morte: Monte San Michele
    Causa Morte: Ferite Riportate In Combattimento
    Decorazioni:
    Sepoltura: dalle comunicazioni militari dovrebbe essere c/o ossario di Redipuglia, ma sono andata a cercare la sua tomba e non l’ho trovata.
    Note: Se possibile vorrei riportare i suoi resti a Rapone

LAISSER UN COMMENTAIRE

Please enter your comment!
Please enter your name here

La modération des commentaires est activée. Votre commentaire peut prendre un certain temps avant d'apparaître.