Napoli insolita e segreta, edizioni JonGlez. Una guida speciale.

“Napoli insolita e segreta”, una guida – lungi da essere la guida classica – di Valerio Ceva Grimaldi e Maria Franchini per scoprire i luoghi più curiosi di Napoli, quelli che in pochi conoscono e di cui spesso perfino i cittadini partenopei non ne sanno neppure l’esistenza. Oltre 150 luoghi descritti e fotografati che mostrano aspetti della città sorprendenti ed inediti a cui si aggiungono numerosi articoli tematici che mettono in luce la ricchissima civiltà napoletana. Ne parla ad Altritaliani Maria Franchini.

napoli_segreta-3.jpg

Nel 2012, ho incontrato Thomas Jonglez, un giovane editore intelligente e di larghe vedute, che pubblica guide particolari, per viaggiatori particolari, per chi vuole davvero conoscere le civiltà e non solo i monumenti. È iniziata così l’avventura di “Napoli insolita e segreta” : mentre Valerio Ceva Grimaldi, giornalista napoletano, scopriva, fotografava e descriveva decine di luoghi inediti, io buttavo giù articoli su temi salienti della storia e della cultura partenopee, ma anche su miti e leggende che ne caratterizzano le origini. In questo libro è concentrata, come la conserva di pomodoro seccata al sole dalle nostre nonne, l’amore sfegatato per la mia terra. Una passione che risale alla mia prima infanzia, una passione che forse avevo impressa nei miei geni, perché nessuno me l’ha consapevolmente inculcata. Bastava dicessero UNA parola contro Napoli per scatenare in me una collera nera. E ancora oggi è la stessa cosa.

Così, in questi ultimi due anni ho lavorato per mettere in luce il meglio della mia città natale, per far sapere al mondo intero (il libro esce in quattro lingue ed è in vendita nei cinque continenti) che Napoli non è quella che descrivono i giornali sempre avidi di sensazionalismo. Napoli è malata, non lo nego, ma le radici del suo male risalgono ad un periodo non molto lontano, lo spiego alla fine del libro.

Spero di aver fatto capire che i panni di Cenerentola che oggi Napoli indossa sono dovuti appunto ad un “incidente” della storia, ma il cuore che batte è sempre quello di una regina, e Cenerentola alla fine della favola regina diventa. Io, intanto, l’abito di broccato ho cercato di cucirglielo su misura.

Villa Doria D'Angri

Maria Franchini

Dal 4 giugno 2014 nelle librerie d’Italia e dal 24 maggio in vendita anche in Francia in versione francese.

Nella stessa collezione, editi da Thomas Jonglez: Venezia, Milano, Roma, Firenze, Parigi… (pubblicati in quattro ligue: francese, italiano, inglese e spagnolo).

IL SITO DI MARIA FRANCHINI

Nel PORTFOLIO, alcuni luoghi insoliti e segreti di Napoli di cui non sveleremo i nomi ;-), tutti da scoprire nella guida di Valerio Ceva Grimaldi e Maria Franchini…

Article précédentLes émissions Envie d’Italie? en ré-écoute sur Altritaliani
Article suivantA Nino Manfredi, a 10 anni dalla scomparsa, con una poesia di Gabriele De Masi.
Maria Franchini
Maria Franchini aime se définir une femme du Sud. Née à Naples, elle y a vécu jusqu’à son arrivée en France (pour suivre son mari), où elle habite physiquement, car son cœur est toujours agrippé aux pieds du Vésuve bercé par le chant de la sirène, mère de Neapolis. Amoureuse inconditionnelle de sa terre natale et des chevaux, elle leur consacre ses pensées et ses écrits. Sans rapport apparent, le cheval incarne à la perfection l’âme napolitaine, si facile à dominer mais impossible à dompter, si amicale avec les bienveillants et si redoutable avec les malveillants. Naples et le cheval, victimes de leur beauté, attirent toutes les convoitises, mais ils résistent à toutes les blessures en restant libres même en esclavage. Naples et le cheval ont inspiré (et inspirent) les poètes et les artistes par milliers sans qu’aucun d’entre eux n’ait jamais pu en percer le secret. Nul être au monde n’aurait pu mieux que le cheval indompté être brodé sur le blason de cette ville/monde. Parmi ses publications: "Dictionnaire insolite de Naples (Ed Cosmopole, 2015), "Naples, insolite et secrète" (Ed Jonglez).

LAISSER UN COMMENTAIRE

Please enter your comment!
Please enter your name here