Un Si per dire No (al nucleare).

Ospitiamo un videointervento diffuso in rete del fisico Emilio del Giudice, che chiarisce il perché del votare si all’abrogazione della legge che riporterebbe in Italia il nucleare. Un competente contributo che aiuta a capire. Il voto sui referendum costituisce un momento in cui il popolo è veramente sovrano. Un popolo evocato spesso strumentalmente e con molto populismo non dovrebbe rinunciare a far sentire la sua voce diretta come nell’occasione referendaria. In questo senso si è un voto politico, ma in senso alto ed autentico. Il nucleare, l’acqua pubblica, il principio di eguaglianza davanti alla giustizia sono temi che riguardano tutti e su cui tutti debbono assumersi una responsabilità, altro che andare al mare. Al mare ci si vada dopo aver fatto il proprio dovere di cittadino come in modo esemplare ha ricordato il nostro Capo di Stato, il Presidente Giorgio Napolitano che a votare ci andrà.

***