A Napoli ritorna l’Edenlandia, il primo lunapark a tema d’Europa.

Riapre il più vecchio lunapark d’Italia, l’Edenlandia di Napoli che fu la meta del fine settimana di tanti ragazzi della città e della nostra provincia. All’inaugurazione più di 5000 persone hanno fatto la fila per entrare. Emozione forte ed incantesimo al chiaro di luna. Entusiasmo per un romantico divertimento che resiste al cambio, ad un mondo che sempre più consuma il proprio tempo libero sulla rete e nei social. Per i turisti uno spazio di spensieratezza da sfruttare.

Edenlandia

Sul trenino di Edenlandia attraverso rapide e cascate con il sindaco Luigi De Magistris, per la riapertura del Parco Divertimenti di Viale Kennedy nella città partenopea. All’inaugurazione Donatella Chiodo, presidente della Mostra d’Oltremare, il giudice Nicola Graziano, la presidente della Fondazione Santobono-Pausillipon Anna Maria Zaccardi.

Dopo sette anni di alterne vicende, permessi e intralci burocratici, con un impegno di otto milioni di euro, Gianluca Vorzillo, amministratore unico e socio di maggioranza della Società New Edenlandia, in soli otto mesi di lavori e ammodernamento ha riportato ai vecchi fasti una struttura, nata nel 1965, come primo esperimento europeo di parco a tema con attrazioni avveniristiche e chiuso nel 2011 per fallimento della vecchia società di gestione.

Il Food & Leisure Park per bambini di tutte le età, ispirato a Disneyland in California con ingresso sul Viale Kennedy a pochi metri dallo Zoo, Giardino zoologico con una folta flora e animali esotici e il Cinodromo, la pista dove correvano i cani inseguendo una lepre che presto sarà inglobato nel parco divertimento, si estende su una superficie di oltre quarantamila metri quadri.

Musica, colori, 23 attrazioni, tra vecchie e nuove, il Gran Teatro con i suoi 400 posti a sedere che ospiterà musical del cast artistico Edenlandia, Baby Tower, la Vecchia America, il Maniero, Jumping, Exergame, Carosello, Il bruco, Pesche paparelle, Jump Around, Castello di Lord Sheidon e il Galeone Pirata, Ranger, Pista kart, Eden Tower, Jumbo, Autoscontro, Museo, l’Isola del tesoro, happy swing, Next Opening Le Beffe, il negozio di Gadget, Eden-party & Photo Point, 25 punti food. Ambasciata Unicef.

Entusiasta il sindaco, ricordando le visite al Parco da ragazzo. “Negli ultimi mesi ci siamo impegnati al massimo per riportare in auge un luogo di svago e divertimento per la cittadinanza e i turisti che non mancano a Napoli”.

Intraprendere, sognare ed esaudire. Tre verbi che ci hanno accompagnato in questi mesi di lavoro – ha dichiarato Gianluca Vorzillo. Siamo entusiasti del risultato. Il duro lavoro non ci ha spaventato, il pensiero era uno: riconsegnare a Napoli e al suo quartiere, Fuorigrotta, il suo Parco dei divertimenti e riassumere e incrementare cinquantatre risorse che da oggi torneranno al lavoro. La forza del nostro Parco è la continua innovazione”.

Dal 26 luglio apertura al pubblico dalle 9.00 alle 22.00. L’Edencard, al botteghino o online, avrà un costo di tre euro solo per la prima volta (1 euro per l’acquisto della card) e 2 euro per ogni ingresso al parco, convertiti e caricati nella card. La prima giornata di apertura il 5% del biglietto d’ingresso sarà devoluto in beneficenza alla Fondazione Santobono/Pausillipon.

I mezzi di comunicazione da Piazzale Tecchio con Metropolitana o con Ferrovia Cumana, fermata Edenlandia.

Edenlandia è tornata a dispensare sorrisi !

Mario Carillo

LAISSER UN COMMENTAIRE

Please enter your comment!
Please enter your name here

La modération des commentaires est activée. Votre commentaire peut prendre un certain temps avant d'apparaître.