Biennale 2018: « Volti e immagini della Mostra del Cinema anni 1932 – 2018 »

All’Hotel des Bains al Lido, per festeggiare le 75 edizioni della Mostra di Venezia, un’esposizione imperdibile per i cinefili che ripercorre tutte le edizioni precedenti attraverso documenti fotografici e cinematografici conservati presso l’Archivio storico della Biennale. È possibile visitarla liberamente durante i giorni della rassegna cinematografica nelle sale al primo piano dello storico hotel, riaperto per l’occasione. La mostra si intitola “Il Cinema in Mostra. Volti e immagini della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica 1932 – 2018”.

Nell’albergo più conosciuto del Lido, sorto nel 1900, che ha visto soggiornare artisti e celebrità, dove vi morì nel 1929 il critico d’arte e impresario teatrale Sergei Djagilev, Thomas Mann vi dedicò le pagine di “Morte a Venezia” e Visconti vi girò alcune scene dell’omonimo film, la Biennale di Venezia e il direttore della Mostra del Cinema Alberto Barbera, grazie all’Archivio della Biennale, hanno potuto esporre quasi 700 foto stampate, 800 foto a monitor e sequenze da oltre 120 pellicole, oltre a documenti e stampe d’epoca, per ripercorrere attraverso le immagini quello che è stato per il Lido, per Venezia il festival cinematografico italiano più antico per eccellenza.

La mostra è suddivisa in sei periodi e inizia dal 1932, anno d’inaugurazione, con le fotografie della prima riunione per l’organizzazione della Mostra e quella del pubblico all’hotel Excelsior nel giardino delle Fontane luminose.

Si seguono poi le immagini dei vari films presentati nelle varie rassegne nel corso degli anni, da “Gli uomini che mascalzoni” (1932) di Mario Camerini a “Scipione l’Africano” (1937) di Carmine Gallone e poi ai divi e alle dive, da Greta Garbo, Marlene Dietrich, l’Alberto Sordi ne “I vitelloni” (1953) e ai registi, Fellini, Rosi, Zurlini, Olmi, e ancora Cocteau, John Ford, Frankenheimer. Una lunga serie di artisti che non è possibile elencare, ma che sono ben rappresentati nel percorso storico delle fotografie che arrivano fino all’ultima edizione della Mostra.

Vi sono anche le immagini che vedono la trasformazione del Palazzo del Cinema e dei luoghi usati per le varie proiezioni per il pubblico, sia all’aperto che nelle varie sale.

Una mostra fotografica che valorizza quindi sia la storia culturale cinematografica, sia un grande e storico albergo, il Des Bains che, secondo Manfredi Catella, l’ad di Coima Sgr, la società che lo ha acquisito e che tra le sue proprietà possiede l’hotel Excelsior e Palazzo Marconi, dovrebbe riaprire i battenti nel 2024 per ritornare a dare lustro al Lido e alla Mostra del Cinema.

Andrea Curcione

 

INFO PRATICHE:

L’esposizione “Il Cinema in Mostra. Volti e immagini della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica 1932 – 2018” presso l’Hotel Des Bains, sito al n.17 in Lungomare Marconi è visitabile gratuitamente fino all’8 settembre dalle 10.00 alle 22.00, poi fino al 16 settembre con orario 10.00-18.00.

PORTFOLIO (foto di Andrea Curcione)

 

 

LAISSER UN COMMENTAIRE

Please enter your comment!
Please enter your name here

La modération des commentaires est activée. Votre commentaire peut prendre un certain temps avant d’apparaître.