MBTA Borsa mediterranea del Turismo Archeologico 2014 – Paestum Salerno

Alla XVII Edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico che si svolgerà nei giorni 30 e 31 ottobre e 1 e 2 novembre all’ombra dei templi dorici di Paestum, sarà ospite ufficiale l’Azerbaijan.

Un format di successo con collaborazioni di organismi internazionali quali Unesco, Unwro e Iccrom oltre a circa diecimila visitatori, 150 espositori con 20 paesi esteri. Nelle precedenti edizioni, hanno partecipato, come ospiti d’onore con testimonianze di ricchi tesori: Egitto, Marocco, Tunisia, Siria, Francia, Algeria, Grecia, Libia, Perù, Portogallo, Cambogia, Turchia, Armenia, Venezuela.

mariomah-copia-920x300.jpg

Unico Salone espositivo nell’antica cittadina salernitana dedicato al turismo archeologico e prima mostra internazionale di tecnologie virtuali, ideato e organizzato dalla Leader, finalizzato alla diffusione di prodotti turistici specifici e approfondimento su temi inerenti la tutela, l’utilizzo e la valorizzazione dei beni culturali. Opportunità di business i Workshop con i buyers esteri. Presenti Istituzioni, Enti, Regioni, Organizzazioni di categoria, associazioni professionali e culturali, aziende e consorzi turistici, società di servizi, case editrici.

Convegni e seminari nei quattro giorni dell’affascinante tema. Nell’area adiacente al Tempio di Cerere sarà allestito il salone espositivo, laboratori di archeologia sperimentale, archeoincontri; nel Museo Archeologico l’ArchVirtual, e conferenze con addetti ai lavori. Nella Basilica Paleocristiana la conferenza di apertura, Archeolavoro, visite guidate e educational per giornalisti, studenti e visitatori. Premio “A.Fiammenghi” per i migliori testi di laurea sul turismo archeologico. Non può mancare l’angolo enogastronomico, dagli antichi romani ai giorni nostri. Rinomato il carciofo e la mozzarella di bufala.

Il patrimonio archeologico d’Italia è il più vasto, variegato e diffuso del mondo. La Campania vanta ben cinque siti riconosciuti dall’Unesco, tra questi Paestum.

marioete2012_086.jpg

L’idea di istituire, nel 1998 una Borsa del Turismo nella cittadina, in provincia di Salerno, dove fino al V secolo a.C. si svolgeva un florido emporio commerciale, è risultata vincente. In questi ultimi anni l’incontro tra le varie culture del Mediterraneo è cresciuto in modo esponenziale con la partecipazione di oltre cento giornalisti di testate nazionali ed estere. Gli operatori turistici, provenienti da tutto il mondo, presenti con i loro stand negli spazi espositivi hanno chiuso affari da capogiro e ben volentieri ritornano in una manifestazione unica nel suo genere.

Dal punto di vista scientifico, lo scopo dell’iniziativa è di favorire l’integrazione tra diverse civiltà – ha dichiarato Ugo Picarelli, patron dell’evento – anche oltre i confini del Mediterraneo.

Le borse del turismo, in voga in questi ultimi anni, oltre che commercializzare viaggi e tour in località famose, servono a far conoscere un turismo di qualità attraverso la cultura, l’archeologia, la natura, segmenti spesso negletti rispetto a rinomati luoghi non sempre all’altezza del battage pubblicitario.

http://www.borsaturismoarcheologico.it/

http://www.bmta.it/

Mario Carillo

[**PER SAPERNE DI PIU SU PAESTUM, VEDI*]

PAESTUM, ANTICA POSEIDONIA E TAPPA DEL GRAND TOUR, un articolo dello stesso autore

http://www.altritaliani.net/spip.php?page=article&id_article=1471

LAISSER UN COMMENTAIRE

Please enter your comment!
Please enter your name here

La modération des commentaires est activée. Votre commentaire peut prendre un certain temps avant d'apparaître.