I Nastri d’Argento 2017 – Vincitore n°1 La tenerezza di Gianni Amelio

Si è appena conclusa la ‘corsa’ dei Nastri d’Argento 2017, premiati, per la 71a edizione al Teatro Antico di Taormina. Il S.N.G.C.I., i Giornalisti Cinematografici che come ogni anno assegnano i loro premi ‘storici’, a partire dal 1946 hanno votato, con Ficarra e Picone, L’ora legale migliore commedia dell’anno e Andrea De Sica con I figli della notte miglior esordiente.

Ma la parte del ‘leone’ è stata ‘interpretata’ da La tenerezza di Gianni Amelio, miglior film – premiato anche per regia, fotografia, attore protagonista – e da Indivisibili di Edoardo De Angelis che più di tutti ha fatto il pieno, quest’anno, ai Nastri, con ben cinque riconoscimenti, chiudendo la stagione con un successo planetario.

Per gli attori c’è stato un verdetto in parte annunciato: bis per Jasmine Trinca dopo il Festival di Cannes come migliore attrice protagonista per Fortunata di Sergio Castellitto, presentato anche all’ultimo PesaroFilm Fest, lei presente, che chiude la partita dei Nastri 2017 tra i film più premiati con tre Nastri nel palmarès finale.

A seguire, con due ciascuno, Fai bei sogni di Marco Bellocchio, la già citata L’ora legale di Ficarra e Picone e Sicilian ghost story di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia). Un grandissimo Renato Carpentieri – attore ben noto a Ferrara, dove è vissuto per un decennio – tornato sul set con Amelio dai tempi di Porte aperte, ritira il Nastro come miglior protagonista per La tenerezza.

Ad Alessandro Borghi, come abbiam già scritto, prossimo ‘madrino’ della Mostra di Venezia, va invece il Nastro come miglior attore non protagonista (ancora per Fortunata e per l’opera prima di Michele Vannucci Il più grande sogno).

E con un verdetto sorprendente, rarissimo ai Nastri, c’è un ex aequo, quest’anno, tra le attrici, per le non protagoniste: Sabrina Ferilli (Omicidio all’italiana di Maccio Capatonda) e Carla Signoris – moglie di Maurizio Crozza – irresistibile nel duetto con Toni Servillo in Lasciati andare di Francesco Amato.

La serata della premiazione sarà trasmessa su Rai 1 venerdì 14 Luglio alle 23.20 e si vedrà anche nel mondo sabato 15 Luglio, con Rai Italia, preceduta mercoledì 5 da uno speciale Movie Mag su Rai Movie.

I Nastri d’Argento sono una produzione del S.N.G.C.I. – Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani diretto da Laura Delli Colli, realizzata con il sostegno del MiBACT – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turismo – Direzione Generale per il Cinema, BNL, Regione Siciliana, Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo, Sicilia Film Commission, nell’ambito del progetto “Sensi Contemporanei” e Taormina Arte, SIAE.

di Maria Cristina Nascosi Sandri

Membro S.N.G.C.I.

Da Ferrara

Article précédentSbarchi di migranti. L’Italia eroica e l’Europa non pervenuta.
Article suivantAu coeur de Venise, douce, si douce – Flâneries, années 1980.
Maria Cristina Nascosi Sandri
Di Ferrara, giornalista pubblicista, critico letterario, cinematografico ed artistico. Collabora da parecchi anni con quotidiani nazionali, periodici specialistici e non, su carta e on line, anche esteri come Altritaliani. Dopo la laurea in Lettere Moderne, conseguita presso l’Università degli Studi di Ferrara, si è dedicata per un po’ alla scuola dove ha svolto attività anche come traduttrice, oltreché docente. Da anni si dedica con passione allo studio, alla ricerca ed alla conservazione della lingua, della cultura e della civiltà dialettale di Ferrara, mantenendo lo stesso interesse per quelle italiana, latina ed inglese, già approfondito dai tempi dell’università, insieme con quello per l’arte, il teatro ed il cinema. Al suo attivo centinaia di articoli e recensioni, e qualche decina di libri sulle discipline di cui sopra, tra cui un'intera collana multilingue sulla propria lingua materna.

LAISSER UN COMMENTAIRE

Please enter your comment!
Please enter your name here

La modération des commentaires est activée. Votre commentaire peut prendre un certain temps avant d’apparaître.