Boccaccio 700

BOCCACCIO 700

EDITORIALE: Perchè Boccaccio 700 di Floriana Calitti e Giovanni Capecchi
Non si tratta solo di celebrare i 700 anni dalla nascita di Boccaccio ma la realtà è che il maestro del « ben raccontare » e « del raccontare breve » è stato motore e propulsore ricchissimo per tutta la narrazione in Europa, dal Trecento in poi, dimostrando ancora oggi di essere un catalizzatore capace di suscitare polemiche, dibattito e finanche scandalo. Con questo mensile si cercherà pertanto, attraverso contributi diversi, di trovare nelle parole dell’autore toscano, e in tutto quello che hanno provocato, delle risposte sull’influenza letteraria e non solo che ha avuto nel tempo e ancora oggi, nel panorama culturale, il narratore del Decameron.

piccinininfale_9788817063272.jpg

Boccaccio narratore in versi: il “Ninfale fiesolano”.

0
Affrontando un’opera come il Ninfale fiesolano ], scritta in versi (il metro è quello delle ottave, sulla cui invenzione è ancora vivo il dibattito tra...
Miniatura tratta dal ms. Fr. 240, c. 172 verso, Bibliothèque Nationale, Paris

La voce a Boccaccio: Madonna Oretta, Giornata VI, Novella 1.

0
“Un cavalier dice a madonna Oretta di portarla con una novella: e, mal compostamente dicendola, è da lei pregato che a piè la ponga.”...
Dante, Boccaccio, Petrarca

Boccaccio, il Decameron e la questione della lingua italiana

0
Alla radice della lingua italiana. Il percorso difficile che ha portato alla lingua italiana come definita dopo il Risorgimento. Tra il parlato con le...
Boccaccio, Dante, Petrarca e Vasari

Né come Dante né come Petrarca: su Boccaccio rimatore.

1
Al contrario dell’amico e quasi coetaneo Petrarca (1304-74), Giovanni Boccaccio non pensò mai ad una sistemazione delle sue numerose rime in un vero e...

Dernières publications

Newsletter

css.php