Il ministro offende i precari.

Ancora un esempio della fine del berlusconismo. Il ministro Brunetta che già offese con un « fannulloni » i lavoratori del pubblico impiego, adesso liquida in un convegno i precari come: « La parte peggiore dell’Italia ». Peccato che la precarietà non sia stata scelta dai tanti giovani che oggi sono senza futuro, ma imposta dalle politiche berlusconiane che non sono state né liberali, né riformiste. Semplicemente il governo se n’è lavato le mani. Come Brunetta che a domanda non risponde ma fugge. Uno strano modo di dialogare con i cittadini. Chissà che anche questo episodio non renda chiaro che la stagione dei sogni e del sonno è finita. Segue video.

La redazione

***

***

Il ministro non si scusa e mette in rete una falsa ricostruzione

***