Altritaliani

Pane/Piazza delle camelie : un film di Tonino De Bernardi

venerdì 15 maggio 2009

Vedi in anteprima 3 minuti del film Pane/ Piazza delle Camelie.
A Gorgiti, paesino montano in Toscana, nel forno a legna i panai Carlo e Grazia fanno tutte le notti il pane : è lavoro di tradizione famigliare. A Centocelle periferia romana, oltre piazza delle Camelie, alcuni giovani percorrono momenti delle loro traiettorie di vita...

.

SINOSSI

A Gorgiti, paesino montano in Toscana, nel forno a legna i panai Carlo e Grazia fanno tutte le notti il pane, per i rivenditori: è lavoro di tradizione famigliare. A Centocelle periferia romana, oltre piazza delle Camelie, alcuni giovani percorrono momenti delle loro traiettorie di vita. Sono esistenze parallele in universi lontani e differenti tra loro nell’Italia di oggi, opposti nel passaggio generazionale; si direbbero inconciliabili. Così il film alterna, oppone-fonde due linguaggi del cinema, documentario e finzione.

DICHIARAZIONI DEL REGISTA

Film sulle cose primarie tramandate (fare il pane) e su altre che non lo sono. Fare il pane come nell’antico, nella campagna; il film ne fa una cronaca con i reali protagonisti. Dall’altro, la città e i giovani, certe vicende, gli attori; si va verso il romanzo. Il film è un tentativo di esplorare l’oggi, il nostro presente e alcune delle sue contraddizioni, nella contrapposizione tra antico e nuovo, da una generazione all’altra. Ritengo artificiosa la distinzione tra documentario e fiction; nel mio essere borderline (?), capita che vado il più sovente alla ricerca dei possibili sconfinamenti. Dedico ai miei genitori (amati e traditi) e a chi è giovane (con fedeltà).

PANE / PIAZZA DELLE CAMELIE

Italia 2008, Beta SP, 96’, col.
Soggetto e Scenegg, Fotografia e Regìa, Tonino De Bernardi
Montaggio, Silvia Palermo,
Montaggio Suono, Gianluca Stazi, Musica, canta Véronique Bouteille + Mozart
Cast, Chiara Pauluzzi, Fulvio Baglivi, Chiara e Carlo Cocolini, Véronique Bouteille, Cristina Brugnano, Giulietta Debernardi, Pia de Silvestris e Adamo Vergine, Tessi-Cate-Tommy Momo
Segretaria Produzione, Mariella Navale
Produzione, Lontane Province Film
Finora il film è stato al Festival di Torino lo scorso novembre e di Rotterdam.

BIOFILMOGRAFIA

Nasce a Chivasso (To). Ha fatto cinema underground dal 67 ai primi anni 80, in 8mm. e super8, fino a “Donne”, super8 di 12 ore, e per lo più questo suo primo cinema è inesplorato. Globetrotter instancabile, ha mescolato cinema e vita, amando la creatività e le arti e le forme semplici della vita e dell’espressione. Ama ora molto filmare chi fa lavori manuali, non sapendo lui usare le proprie mani. È vissuto con la famiglia in campagna a Casalborgone insegnando lettere alla scuola media fino al 92. Dopo si sposta in continuazione per il cinema in Italia e nel mondo. Ha lavorato con tutti i tipi di pellicola e di video fino al digitale. Appassionato del vivere ma irrequieto, non sa ancora se ha sbagliato troppo nella vita. È filmaker indipendente, costretto a essere per lo più autarchico.

Primo film underground, IL MOSTRO VERDE, 1967, coregìa Paolo Menzio; poi filma in continuazione negli anni successivi.

Tra gli altri film,

1987, ELETTRA, lungo in pellicola, menzione speciale Festival Cinema Giovani di Torino ‘87

1988, VIAGGIO A SODOMA, videofilm lungo, premio World Wild Video Festival Den Hag ’89 in Olanda, pari merito con Godard

1988-92, creazione video-films

1992-94, UCCELLI (UCCELLI D’AMORE, UCCELLI MENDICHI, UCCELLI DESIDERIO ecc) lungo 16mm, 3,5 ore, musica dal vivo, festival Torino, Pesaro, Rotterdam, Dunkerque, Locarno

1994, PICCOLI ORRORI, lungo 35mm., menzione speciale Taormina Film Festival ‘94, primo premio al Festival Cinema Italiano Indipendente Città di Arezzo ‘94, premio migliore attrice Iaia Forte al Festival ’95 di Belluria, passato in festival stranieri come Dunkerque, Locarno, Rotterdam, Sao Paulo

1995-97, SORRISI ASMATICI, trilogia lunghi 35mm, attori e musica dal vivo, svariati festival

1997, FIORI DEL DESTINO, lungo 35mm, menzione Taormina Film Festival ’97, festival Rotterdam

1998, TUTTO QUELLO CHE HAI, lungo 35mm, festival Rotterdam ‘99

1999, APPASSIONATE, lungo 35mm, in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia ’99, Annecy, Sao Paulo, Rotterdam, premio Sadoul ’99 in Francia, distribuito in Francia e Portogallo

2000, ROSATIGRE, lungo 35mm, festival di Venezia, Sao Paulo, Rotterdam, Parigi, Tokyo

OFELIA LONTANA, lungo in video, festival Torino, Rotterdam

2001, LA STRADA NEL BOSCO, videofilm lungo, festival Bellaria, Rotterdam

FARELAVITA, lungo 35mm, festival Venezia, Sao Paulo, Rotterdam

2002, LEI, lungometraggio 35mm., 98 min, festival Venezia, Annecy, Rotterdam

TERRA, corto digitale, festival Cannes - Quinzaine

2003, LATITUDINI, mediometraggio digitale, 45 min., festival Torino, Rotterdam

SERVA E PADRONA, lungometraggio digitale, 90min., festival Torino,Rotterdam, Buenos Aires

2004, MARLENE DE SOUSA, lungo digitale, 98 min., festival Torino, Rotterdam, Sao Paulo

2005, PASSATO PRESENTE, ANGELI LAICI CADONO, lungo digitale, 98 min., festival Torino, Rotterdam, Buenos Aires

2006, ACCOLTELLATI, lungo digitale, 95 min, festival Torino

2007, MEDEE MIRACLE, lungo da HDV a 35min., coproduzione Italia-Francia, festival Venezia in concorso in Orizzonti, Lucca e Batik Perugia, Kiev, Sao Paulo, Estoril-Portogallo, Rotterdam, Mumbai, Riga, distribuzione in India, Ucraina, Francia.

2008, UN BEL DI’VEDREMO, corto nel lungo collettivo TWENTY PUCCINI, Lucca film festival

In Italia i film di Tonino De Bernardi passano in Tv in FUORI ORARIO, RAI3, a cura di Enrico Ghezzi e redazione.


Home | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche del sito | Visitatori : 2137 / 3922459

Monitorare l’attività del sito it  Monitorare l’attività del sito ARCHIVIO  Monitorare l’attività del sito In video veritas   ?

Sito realizzato con SPIP 3.0.21 + AHUNTSIC

-->