Altritaliani

Non Finito, un film del cineasta Tonino De Bernardi

Una video lettera in esclusiva su Altritaliani
giovedì 19 novembre 2009 di Nicola Guarino

Il film di Tonino De Bernardi che diamo in esclusiva – vedi il video – è la perfetta sintesi del tema del mese. Il confronto Immagine/Corpo proposto dal cineasta torinese esprime tutta la finitezza e l’infinitezza dell’essere. Le parole, l’immagine, l’infinito e la finitezza dell’essere a confronto nella confessione dell’autore che si pone innanzi alla società di oggi che si nega un passato e che non guarda il futuro rimanendo prigioniera di un eterno presente. Una video lettera, l’intervento di De Bernardi che fa riflettere, uno stimolo sul pensiero e sul pensare.

Tonino De Bernardi è uno degli autori più impegnati e intensi del cinema. Un cinema sempre meno arte, impoverito nei contenuti e sempre più banalmente televisivo, e sempre più di “evasione”.

Diversamente, De Bernardi, seguitissimo più all’estero che in Italia (nemo profeta in patria) è, e continua ad essere, uno degli autori più generosi e coraggiosi del cinema, uno dei pochi innovatori di un’arte cinematografica, che sembra andare sempre più alla deriva, non sostenuta da produttori che siano sinceramente disposti a favorire l’innovazione e la promozione di nuovi talenti, non sostenuta adeguatamente dallo Stato, che colpisce la cultura con continui tagli finanziari.

Gli ambienti e i personaggi (sarebbe meglio dire le persone) di De Bernardi sfuggono a facili categorie e classificazioni, sono colti nell’essenza del loro essere, esponenti di antichi e nuovi retaggi culturali. Questa sua nuova breve opera (finita ma anche infinita) pone in un felice contrasto il se stesso, di Tonino De Bernardi, testimone e denunciante e l’immagine di se….del suo cinema. Ci pone innanzi, ai temi e i tormenti del nostro tempo, del suo essere e quindi del nostro essere.

Un “non finito” che chiede evoluzione, riflessione, domande. In un tempo, il nostro, incapace di porsi domande e capace viceversa, solo di banali ed effimere risposte. Da non perdere.

BIOFILMOGRAFIA

Nasce a Chivasso (To). Ha fatto cinema underground dal 67 ai primi anni 80, in 8mm. e super8, fino a “Donne”, super8 di 12 ore, e per lo più questo suo primo cinema è inesplorato. Globetrotter instancabile, ha mescolato cinema e vita, amando la creatività e le arti e le forme semplici della vita e dell’espressione. Ama ora molto filmare chi fa lavori manuali, non sapendo lui usare le proprie mani. È vissuto con la famiglia in campagna a Casalborgone insegnando lettere alla scuola media fino al 92. Dopo si sposta in continuazione per il cinema in Italia e nel mondo. Ha lavorato con tutti i tipi di pellicola e di video fino al digitale. Appassionato del vivere ma irrequieto, non sa ancora se ha sbagliato troppo nella vita. È filmaker indipendente, costretto a essere per lo più autarchico.

Primo film underground, IL MOSTRO VERDE, 1967, coregìa Paolo Menzio; poi filma in continuazione negli anni successivi.

Tra gli altri film,

1987, ELETTRA, lungo in pellicola, menzione speciale Festival Cinema Giovani di Torino ‘87

1988, VIAGGIO A SODOMA, videofilm lungo, premio World Wild Video Festival Den Hag ’89 in Olanda, pari merito con Godard

1988-92, creazione video-films

1992-94, UCCELLI (UCCELLI D’AMORE, UCCELLI MENDICHI, UCCELLI DESIDERIO ecc) lungo 16mm, 3,5 ore, musica dal vivo, festival Torino, Pesaro, Rotterdam, Dunkerque, Locarno

1994, PICCOLI ORRORI, lungo 35mm., menzione speciale Taormina Film Festival ‘94, primo premio al Festival Cinema Italiano Indipendente Città di Arezzo ‘94, premio migliore attrice Iaia Forte al Festival ’95 di Belluria, passato in festival stranieri come Dunkerque, Locarno, Rotterdam, Sao Paulo

1995-97, SORRISI ASMATICI, trilogia lunghi 35mm, attori e musica dal vivo, svariati festival

1997, FIORI DEL DESTINO, lungo 35mm, menzione Taormina Film Festival ’97, festival Rotterdam

1998, TUTTO QUELLO CHE HAI, lungo 35mm, festival Rotterdam ‘99

1999, APPASSIONATE, lungo 35mm, in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia ’99, Annecy, Sao Paulo, Rotterdam, premio Sadoul ’99 in Francia, distribuito in Francia e Portogallo

2000, ROSATIGRE, lungo 35mm, festival di Venezia, Sao Paulo, Rotterdam, Parigi, Tokyo

OFELIA LONTANA, lungo in video, festival Torino, Rotterdam

2001, LA STRADA NEL BOSCO, videofilm lungo, festival Bellaria, Rotterdam

FARELAVITA, lungo 35mm, festival Venezia, Sao Paulo, Rotterdam

2002, LEI, lungometraggio 35mm., 98 min, festival Venezia, Annecy, Rotterdam

TERRA, corto digitale, festival Cannes - Quinzaine

2003, LATITUDINI, mediometraggio digitale, 45 min., festival Torino, Rotterdam

SERVA E PADRONA, lungometraggio digitale, 90min., festival Torino,Rotterdam, Buenos Aires

2004, MARLENE DE SOUSA, lungo digitale, 98 min., festival Torino, Rotterdam, Sao Paulo

2005, PASSATO PRESENTE, ANGELI LAICI CADONO, lungo digitale, 98 min., festival Torino, Rotterdam, Buenos Aires

2006, ACCOLTELLATI, lungo digitale, 95 min, festival Torino

2007, MEDEE MIRACLE, lungo da HDV a 35min., coproduzione Italia-Francia, festival Venezia in concorso in Orizzonti, Lucca e Batik Perugia, Kiev, Sao Paulo, Estoril-Portogallo, Rotterdam, Mumbai, Riga, distribuzione in India, Ucraina, Francia.

2008, UN BEL DI’VEDREMO, corto nel lungo collettivo TWENTY PUCCINI, Lucca film festival

In Italia i film di Tonino De Bernardi passano in Tv in FUORI ORARIO, RAI3, a cura di Enrico Ghezzi e redazione.


forum

Home | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche del sito | Visitatori : 2703 / 4064850

Monitorare l’attività del sito it  Monitorare l’attività del sito ARCHIVIO  Monitorare l’attività del sito In video veritas   ?

Sito realizzato con SPIP 3.0.21 + AHUNTSIC

-->