Altritaliani
Cinema

L’America di Minervini in “Louisiana”, suo ultimo film.

Vedi anche il trailer ufficiale del film
giovedì 4 giugno 2015 di Andrea Curcione

Da Cannes ai cinematografi italiani il nuovo docufilm di Roberto Minervini “Louisiana – The Other Side”, che ancora una volta ci parla dell’America, sua seconda patria. Un film duro che racconta del profondo di quel paese, quello che cova la rabbia più violenta e le delusioni più cocenti, dove emarginazione e frustrazione si sfogano contro i simboli (a cominciare da Obama) del potere.

Presentato in concorso nella sezione “Un certain regard” del 68. Festival di Cannes (2015) “Louisiana – The Other Side” del regista e sceneggiatore Roberto Minervini (Fermo, 1970) è la prosecuzione della sua attività documentaristica e cinematografica nella vita e nei paesaggi meno conosciuti e più contraddittori degli Stati Uniti. Essa era iniziata in Texas, dove vive il regista, con “The Passage” (2011), e a seguire poi “Low Tide” (2012, in concorso alla 69.Mostra del Cinema di Venezia nella sezione “Orizzonti” e “Stop The Pounding Heart” (2013).

JPEG - 22.7 Kb

“Louisiana” è il proseguimento di “Stop The Pounding Heart”; durante la lavorazione di quel film Minervini ha conosciuto Linda e Todd, i genitori di Colby, il protagonista della pellicola. Essi gli hanno raccontato di West Monroe, una cittadina molto povera nel nord della Louisiana, lo Stato che vanta una popolazione di quasi il 60 % di disoccupati. Incuriosito da questa città, il regista vi si è trasferito per un po’ di tempo in cerca di nuove idee per un altro documentario.

Lì ha conosciuto Lisa, la sorella di Todd, che vive insieme a Mark, il protagonista della prima parte di “Louisiana”. Mark e Lisa sono diventati quindi le figure principali di quest’ultimo lavoro. Si segue soprattutto Mark, nella sua vita quotidiana fatta ai limiti dell’illegalità. E’ un tossicodipendente che deve scontare ancora dei mesi di prigione e vive di espedienti. Fabbrica e spaccia metanfetamina; perfino a sua sorella. Inietta droga alla sua fidanzata, ma anche a chi la vende, come una giovane ragazza incinta che fa lap dance in uno squallido topless bar, la scena più dura della pellicola. Il regista entra impietosamente nel dramma di due vite emarginate destinate all’annichilimento.

Ci sono anche momenti di tenerezza: Mark fa visita a sua madre, che vive nella propria casa, ed è segnata da un tumore. Inoltre va a trovare sua nonna, un’arzilla vecchietta, con la quale divide i calmanti. Nella seconda parte, Minervini si sposta ai confini con il Texas e riprende una comunità di miliziani che si addestra nelle paludi con fucili mitragliatori e pistole, pieni di rancore contro lo Stato e verso Barack Obama, visti come coloro che intendono privarli della loro libertà.

Addestrati da ex marines, questi uomini passano le loro giornate a bere birra e a sparare contro bersagli, a fare irruzione in baracche abbandonate in mezzo alla boscaglia e a far saltare in aria carcasse di automobili con l’effigie del presidente degli Stati Uniti, il simbolo del potere affidato a un nero che - secondo loro – non ha fatto niente per migliorare le condizioni di vita del paese.

JPEG - 37.7 Kb

Minervini, con il suo gruppo ristretto di collaboratori, Diego Romero Suarez-Llanos per la sua valida fotografia fatta di luci e ombre, e Marie Hélène Dozo al montaggio, realizza un documentario duro come un pugno allo stomaco, che fa entrare lo spettatore in una sorta di girone infernale dove i protagonisti, emarginati, reietti, esaltati, illusi, rancorosi, alla deriva, sopravvivono invece di vivere in una sorta di tunnel senza possibilità d’uscita. “Louisiana – The Other Side” non lascia lo spettatore indifferente.


(The Other Side, Italia/Francia 2015)
Regia: Roberto Minervini
Cast: Mark Kelly, Lisa Allen, James Lee Miller
Sceneggiatura: Roberto Minervini, Denise Ping Lee
Fotografia: Diego Romero Suarez-Llanos (Diego Romero)
Montaggio: Marie Hélène Dozo

Andrea Curcione
Da Venezia

TRAILER DEL FILM:

*


Home | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche del sito | Visitatori : 326 / 4063772

Monitorare l’attività del sito it  Monitorare l’attività del sito culture et CULTURE  Monitorare l’attività del sito Cinema   ?

Sito realizzato con SPIP 3.0.21 + AHUNTSIC

-->